sabato 7 novembre 2015

IL SILENZIO DELLA MENTE NELLA MEDITAZIONE

 
 

La parola "meditare" deriva dal latino meditari, derivato di mederi, che significa "medicare", cioè curare; quindi attraverso la meditazione noi possiamo "curare" la nostra mente con la stessa mente.
Un errore abbastanza comune tra i praticanti della meditazione è porsi come obiettivo il raggiungimento del "vuoto" o "silenzio" della mente. Altri invece desiderano "ricevere" immagini o avere "visioni", conversare con gli angeli ed avere esperienze con Esseri di altre dimensioni.
Non neghiamo la possibilità di avere tali esperienze, ma per ottenerle è consigliabile non prefissarle come obiettivi della meditazione.
Non ci può essere "vuoto" della mente senza un lavoro psicologico, così come non ci può essere oggettività nelle "visioni" durante una pratica di meditazione o un'esperienza astrale senza dissolvere i nostri aspetti psicologici egoici.
L'ego è la causa della nostra sofferenza e delle nostre fantasie che proietteremo anche nelle esperienze astrali o nella meditazione auto-ingannandoci, in quanto l'inconscio, come la mente, ha 49 livelli. Cosa si nasconde in questi 49 livelli? Quali pensieri, immagini, fantasie? In quali strani tranelli può condurci la mente?
Per questo è importante auto-esplorarci nella meditazione, auto-osservarci come "le sentinelle in tempo di guerra", per scoprire gli inganni della mente soggettiva.
Diciamo questo perché sembra che ci sia una sorta di timore nel pensare durante la pratica di meditazione, quando il problema non è pensare, ma come pensare; il vero problema è nel pensiero meccanico e incosciente, egoistico, non nel pensiero cosciente fatto con la volontà nel ricordo dell'Essere.
La riflessione serena, l'osservazione, comprensione ed eliminazione dei nostri aspetti egoici è la base della meditazione perché l'ego è la causa dei nostri problemi, se non si elimina l'ego non potremo mai "svuotare la mente" cioè raggiungere il cosiddetto "vuoto illuminante" o illuminazione.

Nuova Accademia Gnostica S.A.W. di Genova
Per info: 3391839504
Istruttori: Davide Salvia e Silvia Rucci
 

Nessun commento:

Posta un commento